Sicurezza e qualità

La sterilizzazione degli strumenti è una delle attività di maggior importanza e responsabilità del nostro studio dentistico, ed assorbe gran parte del nostro tempo lavorativo ed ha una notevole incidenza nei costi dello Studio.

Ogni strumento, viene trasferito col suo vassoio nella sala sterilizzazione dove viene lavato e deterso accuratamente dal grosso dei residui che possono averlo contaminato.

sicurezza

Successivamente viene immerso in un bagno ad ultrasuoni, che elimina fisicamente ogni minimo residuo che può annidarsi nei più piccoli ricettacoli dello strumento: i microanfratti delle frese diamantate, le zigrinature delle pinzette, etc etc.

In questa fase lo strumento può definirsi deterso e disinfettato, ma non ancora sterile.

A questo punto gli strumenti, opportunamente riordinati, vengono chiusi per mezzo di una termosigillatrice in speciali buste realizzate in una particolare carta termica i cui pori si dilatano col calore, e vengono inseriti nella sterilizzatrice ad autoclave.

sicurezza

Il cuore di questa macchina è una camera di sterilizzazione nel quale viene immesso del vapore acqueo ad alta pressione; contemporaneamente all’interno della camera viene creato il vuoto, con un processo graduato e frazionato Termosigillatura delle buste controllato elettronicamente.

Il vuoto fa penetrare il vapore acqueo all’interno delle buste attraverso i pori e gli fa raggiungere ogni minimo recesso dello strumento, sterilizzandolo totalmente.

Al termine del ciclo gli strumenti vengono gradatamente riportati a temperature ambiente, i pori delle buste si chiudono e mantengono gli strumenti perfettamente sterili fino all’ apertura della busta.